Ad aprile saremo presenti al 10° salone internazionale Progetto Comfort, un grande evento dedicato al mondo della sostenibilità e dell’innovazione. Dal 12 al 14 aprile, si parlerà di ambiente, rifiuti, alimentazione, wellness, energia, bioedilizia e tanto altro.

In particolare, venerdì 13 aprile, dalle 10:30 alle 13:30, terremo un incontro per condividere con il pubblico il nostro impegno e i nostri progetti futuri riguardo tutela dell’ambiente, raccolta differenziata e innovazione.

Vi aspettiamo a Catania!

Sito dell’evento: http://www.progettocomfort.org

Andrea Di Pasquale - AD Innova

Il trend è positivo: crescita ed espansione in Italia e da questa primavera anche all’estero. A trainare il percorso è la sempre più marcata diffusione del sistema web based “INNOVAMBIENTE”. La suite informatica in grado di consentire a comuni ed enti di gestione di governare al meglio i processi di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti e di interfacciarsi contemporaneamente con utenti e cittadini.

A guidare il nuovo corso è il nuovo AD Andrea Di Pasquale, dal 2001 ad oggi in azienda e dal 2010 business development manager di INNOVA. La nomina è stata decisa dal CDA dell’azienda, formato da Vito Domenico Gravela, presidente Innova e di Cooperativa EDP La Traccia, Cosimo D’Ercole, amministratore di Lucana Sistemi Srl, Sante Lomurno, vice presidente Innova e amministratore, insieme ad Emanuele Muscati di HSH Informatica & Cultura Srl.

Dal grande know how tecnologico e informatico accumulato in questi anni nel campo del trattamento di dati radar, abbiamo sviluppato applicazioni e sistemi destinati a migliorare servizi utilizzabili da parte di imprese, Istituzioni o semplici cittadini anche nella vita di tutti i giorni. Il nostro prodotto di punta opera in un settore importante come quello della gestione dei rifiuti ed è lo strumento con cui vogliamo allargare la nostra presenza in Italia ed estenderci anche nei mercati oltre confine.

In contemporanea stiamo sviluppando anche importanti novità interne all’azienda. Acquisiremo a breve 3 nuove certificazioni in grado di garantire ancora di più ai clienti affidabilità ed efficienza nei processi interni aziendali e chiuderemo, entro il 2018, l’adeguamento energetico dello stabilimento con la produzione di energia elettrica dal solare, abbattendo i costi energetici ed aumentando l’impegno verso la salvaguardia dell’ambiente.

Naturalmente continueremo a dare continuità alla collaborazione con l’Agenzia Spaziale e con Leonardo, per garantirci una costante ricaduta di innovazione e nuove conoscenze. E non posso che ringraziare per la fiducia accordatami, affidandomi un piano di sviluppo così importante non solo per noi ma per tutto il nostro territorio.

C’è una pagina speciale nell’inserto “Basilicata – Guida ai sapori e ai piaceri della Regione 2018”, distribuito da La Repubblica e venduto in libreria. Per noi è importante raccontare e condividere il nostro impegno quotidiano.

Lo scorso 22 novembre presso le sale di Palazzo Nervegna, si è svolta la presentazione dell’app che permetterà ai cittadini di Brindisi di migliorare la qualità della raccolta differenziata. Alla conferenza stampa erano presenti il commissario prefettizio Santi Giuffrè, Federico e Luigi Zilli, rispettivamente direttore generale e amministratore delegato di Ecotecnica Srl, e Massimo Veglia, ingegnere e project manager di Innovambiente.

Ecco alcune foto della presentazione del progetto.

Qualche scatto dal convegno che abbiamo tenuto lo scorso 9 novembre alla fiera Ecomondo, a Rimini. Assieme a Part-Tec e Navita abbiamo parlato di tecnologia, idee e innovazione. In particolare, il workshop si è concentrato sul successo dell’Aro Ba2 e sulle nuove frontiere informatiche e di business intelligence nel ciclo dei rifiuti.

Scarica il PDF del convegno

A Noci, in provincia di Bari, il nuovo modello di gestione del ciclo rifiuti esce dal contesto urbano e arriva anche nei territori agricoli.

Il nuovo servizio porta a porta on demand coinvolge oltre 1.500 utenze domestiche censite all’esterno della zona urbana, e rende possibile la creazione di un ciclo dei rifiuti sostenibile, orientato al riciclo, meno gravoso economicamente e compatibile con l’ambiente.

Anche quest’anno parteciperemo ad Ecomondo, la fiera leader della green e circular economy nell’area euro mediterranea. Sarà un’occasione per confrontarci e conoscerci, condividere le esperienze e la voglia di rendere il mondo un luogo più pulito.
Allo stand Innovambiente ti aspettano i nostri esperti, pronti a raccontarti il nostro impegno e a mostrarti la tecnologia con cui abbiamo cambiato, in meglio, la quotidianità di Comuni, aziende e cittadini.

Vi aspettiamo alla Fiera di Rimini, Padiglione B3 Stand 150.

Innovambiente, la raccolta differenziata rifiuti si fa anche in campagna

 

Il nuovo modello di gestione del ciclo rifiuti esce dal contesto urbano e arriva anche nei territori agricoli. Diventa operativo nel Comune di Noci (BA) il nuovo servizio ritiro dei rifiuti porta-a-porta in modalità on-demand nell’agro della cittadina pugliese. Grazie al sistema informatico Innovambiente raggiunge 1.500 utenze su una superficie di 140 km²

Matera, 4 settembre 2017 – Aumenta costantemente il numero degli utenti raggiunti in Puglia, in particolare all’interno del territorio dell’ARO BA6, dai nuovi modi di raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti. Comuni e enti di gestione estendono i servizi anche al di fuori del tessuto urbano e raggiungono anche cittadini e utenze collocati in aree agricole di grande estensione. È quanto accade nel Comune di Noci (BA) con il ritiro dei rifiuti porta-a-porta in modalità on-demand offerto anche nella campagna, dall’innovativa piattaforma informatica realizzata dall’azienda di Matera, “Innovambiente”.

Novità che coinvolge le oltre 1.500 utenze domestiche censite all’esterno della zona urbana di Noci e rende possibile la creazione di un ciclo dei rifiuti sostenibile, orientato al riciclo, meno gravoso economicamente e compatibile con l’ambiente, e la sua tutela.
 
“A Noci stiamo utilizzando la nostra nuovissima piattaforma software che l’azienda NAVITA, ditta appaltatrice del servizio di igiene ambientale ha scelto di adottare dopo gli ottimi risultati che abbiamo ottenuto nei comuni delle ARO BA2 e BA5. Le utenze dell’agro potranno prenotare i ritiri attraverso una App o telefonicamente. Un elaboratore software centralizzato elaborerà giornalmente in automatico le richieste pervenute, trasmettendo via internet ai mezzi il piano di lavoro secondo percorsi ottimizzati – spiega l’ingegnere Massimo Veglia, project manager Innovambiente – I dati relativi ai conferimenti saranno poi disponibili per i gestori esattamente come nel porta a porta tradizionale. E grazie all’introduzione di un transponder RFID sui contenitori, si potrà ottenere la misurazione di quanto conferito da ogni singola utenza e la tariffazione puntuale , in linea con quanto previsto dal DM 20/04/2017 che la rende obbligatoria in tutta Italia a partire dal giugno 2019.”

E dei risultati ottenuti dal sistema “Innovambiente” nell’ARO BA2, sette comuni della provincia di Bari, (Modugno, Binetto, Bitetto, Bitritto, Giovinazzo, Paolo del Colle, Sannicandro) dove si è passati, in solo 11 mesi, da una percentuale di raccolta differenziata media attorno al 15%, a una quantità corrispondente al 70% dell’intero volume dei rifiuti, sarà dedicato uno dei convegni in programma alla Fiera di Rimini nella prossima edizione di “Ecomondo” (7 – 10 novembre): “Raccolta differenziata: il successo dell’ARO BA2 e le nuove frontiere informatiche e di business intelligence nel ciclo dei rifiuti”.

Dopo circa sei mesi di sperimentazione congiunta, Par-Tec e la società INNOVA di Matera hanno stretto un accordo per la distribuzione di un’inedita versione embedded di AddToBuild all’interno della suite INNOVAMBIENTE, la loro piattaforma per la gestione informatizzata della raccolta rifiuti.

 

Continua a leggere l’articolo pubblicato su par-tec.it

L’obiettivo è avviare, in breve tempo, una prima sperimentazione del sistema di gestione e raccolta rifiuti informatizzato Innovamabiente anche in Bulgaria. È quanto emerge dalla giornata di incontri ufficiali dei primi di agosto, svolta dall’azienda materana con le massime autorità istituzionali bulgare nel campo della tutela ambientale. Il vicepresidente dell’azienda materana, Sante Lomurno e il business development manager Andrea Di Pasquale, hanno infatti svolto un’approfondita relazione sui risultati ottenuti in Italia da Innovambiente di fronte ai vicepresidenti di Commissione Parlamentare e Ministero Ambiente ed Ecologia, i capi dipartimento degli enti di raccolta del territorio, il vice sindaco della capitale bulgara e i sindaci di altre 11 città della provincia di Sofia: Bojuriste, Godec, Dragoman, Etrpopole, Zlatitza, Kostinbrod, Pirdop, Pravetz, Samokov, Slivnitza e Chavdar.

Continua a leggere su www.gsaigieneurbana.it